“Festa degli Agrumi di Cannero: Anche la tradizione si innova!”

“Festa degli Agrumi di Cannero: Anche la tradizione si innova!”

Per gli abitanti del Lago Maggiore, in particolar modo della sponda piemontese, c’è un evento che ogni anno in questo periodo segna l’approssimarsi della Primavera e l’inizio della stagione turistica: mi riferisco ovviamente alla colorata “Festa degli agrumi di Cannero”.

Nei primi giorni di Marzo, per poco più di una settimana questo pittoresco borgo situato a pochi chilometri dal confine con la Svizzera, si tinge di giallo e arancione, che per una volta non sono i colori delle ormai celeberrime zone italiane, bensì i colori degli agrumi, di cui questa zona del lago è particolarmente ricca, grazie al particolare microclima di cui gode.

Gli agrumi, intendiamoci, possono essere coltivati senza particolari problemi (prestando la dovuta attenzione soprattutto nel periodo invernale) in ogni zona del Lago, ma a Cannero queste piante hanno trovato il loro angolo di Paradiso. L’attenzione che da sempre si è posta alla coltivazione di queste piante, così belle e profumate e particolarmente preziose per la nostra salute, ha portato all’istituzione del Parco degli Agrumi e dal 2008 a una vera e propria manifestazione in loro onore, finalizzata non solo all’esposizione dei frutti e dei prodotti derivati dalla loro lavorazione, ma anche a numerosi eventi collaterali che diventano un tripudio di colori e gioia per i nostri occhi.

E così, se in tempi normali, ci sono due weekend che attirano ogni giorno centinaia di visitatori da ogni parte del lago e oltre, anche quest’anno come per il 2020, non sarà possibile passeggiare per le vie del paese alla scoperta dei giardini delle ville, che per tradizione aprono i loro cancelli ai visitatori, assaggiando torte e marmellate fatte con questi meravigliosi frutti, ma non per questo dovremo rinunciare ad apprendere qualcosa su questo meraviglioso mondo.

L’anno scorso, purtroppo, lo stop improvviso degli spostamenti per tutelare la nostra salute, è giunto proprio a ridosso dell’inaugurazione della manifestazione, ma quest’anno, nonostante il protrarsi delle avversità, c’è stato modo di innovarsi e di portare gli eventi previsti per il 2021 direttamente a casa nostra, grazie all’uso della tecnologia. E allora il primo appuntamento è per domani, sabato 06 Marzo alle ore 17, con il primo evento “ Agrumi… da coltivare”, al quale seguiranno ogni giorno altri eventi dedicati a un tema diverso, spaziando dalla storia alle composizioni artistiche, dalla loro profonda connessione con il paesaggio lacustre al loro utilizzo in cucina, grazie a Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano.

Seguite i canali social di Voglia di Lago Maggiore per essere sempre informati sugli eventi in programma e in attesa di vederci a Cannero nel 2022, auguro una buona Festa degli Agrumi a tutti!

 

No Comments

Post A Comment

You don't have permission to register